Pellicole di Sicurezza

Standard

Proprietà distintive

 

Con le Pellicole di Sicurezza Madico è possibile trasformare un vetro semplice in un “vetro di sicurezza” di diverse tipologie a norma europea UNI EN12600 e come previsto dal “Testo Unico” D.Lgs. 81/2008″, nel rispetto della normativa Uni En 7697.

 

  • Le pellicole di sicurezza Madico si collocano al primo posto per qualità ed affidabilità.

 

  • Ogni pellicola può essere applicata su vetri già esistenti con un’operazione semplice, veloce, sicura ed economica, senza dover modificare o sostituire gli infissi o interrompere le normali attività lavorative.

 

L’applicazione delle pellicole di sicurezza MADICO, effettuata da personale specializzato, consente di ottenere le CERTIFICAZIONI 1B1 – 2B2 – 3B3 e la relativa Dichiarazione di Conformità richiesta dall’ATS Agenzia di Tutela della Salute.

Caratteristiche tecniche

 

Garantiscono una perfetta trasparenza, la visuale sarà perfettamente cristallina con assenza di distorsioni ottiche, l’intero intervento risulterà praticamente invisibile.

Possono essere messi in sicurezza sia il vetro interno che il vetro esterno di vetri camera con le rispettive pellicole per uso interno che per uso esterno, disponibili in diversi spessori.

Guarda il video

La messa in sicurezza delle vetrate | Scuola Media e Scuola dell’Infanzia.

Utilizzi

 

Inoltre le pellicole antisfondamento sono disponibili in vari spessori, in modo da poter ottenere diverse tipologie di vetri di sicurezza:

 

• Vetro di sicurezza antinfortunio

• Vetro di sicurezza anticaduta

• Vetro di sicurezza antieffrazione

• Vetro di sicurezza antiesplosione

Legenda.

TE = Trasmissione Energia Solare TL = Trasmissione Luce Visibile TR UV = Raggi U.V. Trasmessi RE = Riflessione Energia Solare
AE = Assorbimento Energia Solare RL = Riflessione Luce Visibile C.S. = Coefficiente di Schermatura TER = Totale Energia Solare Respinta

numero verde pellicole per vetri mlight

Nota importante

Madico è membro partecipante del NFRC. Dati misurati, calcolati e riportati in conformità con le norme NFRC. Si tratta di valori medi e non sono da usarsi come specifica di prodotto. L’acquirente deve preventivamente accertare l’idoneità del prodotto e del suo uso, assumendo ogni rischio e responsabilità derivante dall’uso stesso.