La norma UNI EN 356 Sicurezza contro attacchi manuali

LA NORMA UNI EN 356 – GENNAIO 2002

_

La norma classifica le vetrazioni di sicurezza in categorie di resistenza alle azioni di forza.
La norma valuta le vetrate di sicurezza che sono riconosciute come “vetri anti effrazione” e “vetri anti vandalismo”.

La norma UNI EN 356 prevede una prova di impatto di un corpo duro.

Si tratta di una sfera di acciaio con un diametro di 100mm ed una massa di 4,11kg che impatta la superficie vetrata posta orizzontalmente, cadendo da altezze e in numero di impatti variabili.

I vetri sono di dimensione 90x110cm, posti su un piano orizzontale.

Gli impatti avvengono successivamente in modo da formare un triangolo equilatero di  13cm di lato.

La prova si ritiene superata se il vetro non viene oltrepassato dalle sfere che cadono dalle diverse altezze.

 

In questo modo viene simulato un atto di vandalismo che avviene come tentativo di effrazione tramite lancio di un oggetto solido.

prova uni 356 caduta corpo duro
classificazione uni 356 prova attacchi manuali

Inoltre, la norma indica i criteri per misurare la resistenza di una lastra quando questa viene colpita a ripetizione da un corpo solido come una mazza o un ascia, simulando un tentativo di effrazione e scasso.

uni 356 antieffrazione

Richiedi un Preventivo

0309748125

info@mlight.it

WhatsApp Business